26 febbraio 2007

LA LUNA E I FALO'

da Vincenzo Rocchino, Genova

Di Cesare Pavese. Uscito nel 1950, pochi mesi prima che si togliesse la vita. Sentiva che sarebbe stato il suo ultimo lavoro; La Luna e i Falò, Cesare Pavese, lo considerava il suo libro migliore. Trovo strano che uno scrittore come Pavese sia stato dimenticato cosi presto…

1 commento:

Primo Casalini ha detto...

Ho letto diverse cose di Pavese, poi ho smesso. Per me è stato sopravalutato, specie dai professori. Gli studenti, a centinaia di migliaia, sono stati afflitti dalle sue opere, ricolme di tristezza egocentrica, di sofferenza autoprodotta. Anche di cultura e di intelligenza, perché no, ma è una aggravante. E' stato bello il giorno in cui ho scoperto Beppe Fenoglio: La Malora è un libro breve e tragico, ma è colmo di una verità di vita che Pavese non si è mai sognato, poveretto - ma la colpa era sua, non dei fatti della vita.

Primo Casalini